Al Teatro arena Villa Filippina lo spettacolo “Come fratelli” dedicato a Paolo Borsellino

Il rinnovato Teatro Arena di Villa Filippina è lieta di presentare una serata in ricordo dell’uomo Paolo Borsellino con il coinvolgimento di tante associazioni ed enti; A 26 anni dalla strage di via D’Amelio, una serata all’insegna del teatro, del confronto, della condivisione, dei ricordi e per non dimenticare quanto accaduto nel 1992. Alle ore 21:00 verrà infatti portato in scena lo spettacolo teatrale “COME FRATELLIdi Giovanni Libeccio, con Giovanni Libeccio, Alessandra Falanga e Gaspare Di Stefano.

Dopo il successo di Mazara e Trapani, quella di Palermo è la terza tappa della  tournée prodotta da Pietro indelicato, regista della pièce teatrale. Quest’ultimo è stato un imprenditore agricolo, vittima di usura, ed è diventato un impresario di una compagnia teatrale finanziata con i fondi antiusura messi a disposizione dallo Stato; Una vittima dell’usura che oggi ha deciso di destinare l’aiuto ricevuto rinvestendolo nel teatro, trasformando in lavoro quello che prima era solo una passione e un hobby. È proprio grazie a Pietro Indelicato che lo spettacolo di Libeccio – in passato interpretato anche dal grande Luigi Maria Burruano – torna sul palco sotto una nuova veste, rivisitato nelle musiche e negli allestimenti. L’introduzione delle figura femminile,  Alessandra Falanga alias Lara, allarga la prospettiva e ci racconta la mafia anche con il vissuto della “femmina” per giunta nel  triplice ruolo di sorella, moglie e madre

L’evento del 19 luglio partirà già dalle ore 19:00 con una cena/aperitivo che coinvolge associazioni di produttori che operano in luoghi sequestrati alla mafia con prodotti siciliani.

TRAMA
Lara, sposata con Salvo è apparentemente solo spettatrice ma il suo ruolo si rivelerà cruciale. A modo suo troverà la maniera di “ribellarsi” e ridisegnare le sorti della sua famiglia.  Salvo (Giovanni Libeccio) è orfano ed è cresciuto in una famiglia modesta. Conosce la Mafia  grazie all’amicizia con Andrea (Gaspare Di Stefano) figlio del noto boss Don Carlo, e rimane affascinato dal  “luccichio” che essa emana. Andrea, è riuscito a fuggire temporaneamente al suo destino perché allontanato dalla Sicilia dopo aver visto qualcosa che non doveva.

TICKET
€ 10 Settore Unico

Prevendita presso Villa Filippina dal Lunedì al Venerdì, dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 18.

Condividi