ARS ET LABOR, ALL’EX CASA DEGLI ORFANI

La vita, le abitudini, gli abiti, gli arredi dell’ex casa degli orfani di Padre Messina a Sant’Erasmo, ricostruite attraverso una mostra che raccoglie quanto rimasto di quella esperienza di carità nata tra la fine dell’Ottocento e la prima metà del secolo successivo. Utensili ma anche foto che testimoniano come l’Istituto fosse non solo un luogo di accoglienza ma un centro di formazione. Qui c’erano telai, macchine da cucire, macchine da tessitura, da filatura, tra le più moderne dell’epoca. Un patrimonio in gran parte disperso che rivive grazie a questa iniziativa. La mostra, organizzata per la Settimana delle culture, è a cura di Erminia Scaglia. La mostra è aperta sino al 20 maggio, dalle 9 alle 13 e dalle 15,30 alle 18,30. La domenica dalle 10,30 alle 13,00. Ingresso gratuito.

Condividi