Giornata del Merito. Orlando a cerimonia i ricordo di Norman Zarcone

Questa mattina, 18 gennaio,  in occasione della IV Giornata del merito, il sindaco Leoluca Orlando ha partecipato, alla commemorazione di Norman Zarcone, giovane dottorando che nel 2010 si tolse la vita, gettandosi da una finestra della facoltà di Lettere e Filosofia di Palermo, quale estremo gesto di protesta contro il mancato riconoscimento del merito nel mondo accademico. Alla cerimonia, tenutasi presso la rotonda intitolata dal Comune al ragazzo (in via San Giovanni di Dio, nel tratto che va verso Brancaccio) ed iniziata con un minuto di silenzio e proseguita con la deposizione di una corona di fiori, erano presenti, tra gli altri, i familiari di Norman e le autorità civili e militari.

“Ancora una volta – ha detto il sindaco Orlando – passiamo dal ricordo alla memoria celebrando con grande commozione Norman che ha sacrificato la sua vita contrastando la cultura dell’appartenenza preferita al merito. Ed è anche grazie a lui che oggi Palermo è profondamente cambiata e dove quotidianamente esiste il massimo impegno comune perché questo cambiamento diventi irreversibile. Questo è dunque il modo migliore per ricordare Norman e proseguire nell’impegno per il giusto riconoscimento del merito e della qualità nell’istruzione e nell’accademia per il futuro di tutti giorni, perché quel tragico gesto è stata una messa in mora per la coscienza di tutti”.

In precedenza, negli uffici della seconda circoscrizione in via San Ciro si è svolto con un incontro sul tema della disoccupazione giovanile, mentre alle 12,30 presso la sede dell’Associazione Ennezeta di Palermo è stata inaugurata la mostra permanente degli strumenti musicali di Norman. , mentre nel pomeriggio (16) presso la Sala De Seta ai Cantieri Culturali alla Zisa ci sarà la proiezione del cortometraggio dal titolo “Come un aquilone” di Giorgio Lupo. Seguiranno poi diversi incontri fino al concerto che durerà più di sei ore.

Condividi