Il Comune sigla protocollo d’intesa per prestazioni oculistiche gratuite in favore di persone in condizione di svantaggio socio-economico

Il Comune di Palermo, rappresentato dall’Assessore alla Cittadinanza solidale, Giuseppe Mattina,  ha siglato un protocollo d’intesa con l’Associazione “Aldo Scarlata” onlus, della durata di un anno,  per svolgere un servizio gratuito di visite oculistiche in favore di persone socialmente svantaggiate o a rischio di marginalità sociale in collaborazione con il Servizio Sociale comunale.

L’Associazione annovera tra i soci dei professionisti che desiderano offrire il proprio tempo e la propria esperienza professionale effettuando visite mediche specialistiche e altre attività di supporto a persone con disagio socio-economico della città.

Si intende così offrire un servizio a persone che hanno difficoltà socio-economiche o impedimenti per l’esenzione del pagamento del ticket per le prestazioni sanitarie e non possono permettersi appropriate cure oculistiche specialistiche erogate dal Servizio Sanitario nazionale a pagamento parziale o totale.

Le visite vengono effettuate presso lo studio di un medico oculista, membro dell’Associazione, in forma completamente gratuita.

L’Associazione dispone di tutte le attrezzature idonee a effettuare una visita oculistica volta a determinare il visus ed eventuali patologie del segmento anteriore e posteriore.

 

 Destinatari e requisiti

Il servizio è rivolto a persone di ogni età e di ogni nazionalità che risiedano nel territorio cittadino e abbiano la necessità di accedere a cure oculistiche specialistiche  non erogate dal S.S.N. se non a pagamento parziale o totale.

In considerazione della situazione socio-economica della persona interessata, il Servizio Sociale comunale, sia del territorio che dei Servizi sovra-circoscrizionali, potrà segnalare all’utente individuato nell’ambito delle persone e dei nuclei familiari presi in carico la possibilità di rivolgersi al servizio oculistico, previa attestazione da parte del medico di base della necessità di cure oculistiche (non erogabili e/o erogabili a pagamento dal S.S.N.).

La condizione economica della persona interessata sarà attestata dal modello Isee e dagli altri parametri già utilizzati dal Servizio Sociale, previsti dalla normativa vigente in materia di prestazioni sociali. 

Modalità di accesso al servizio

L’accesso al servizio avverrà con segnalazione scritta alla e-mail dell’Associazione a cura del responsabile della U.O. di Servizio Sociale, utilizzando un format per le informazioni da fornire sul richiedente, nel rispetto delle norme sulla privacy, da dove si evinca che la persona è presa in carico dal Servizio Sociale e la motivazione essenziale dell’invio.

L’Associazione  si impegna a riscontrare rapidamente la richiesta e a fissare l’appuntamento nonché a garantire le successive informazioni sull’esito e sugli ulteriori interventi che si renderanno eventualmente necessari.

Condividi