“Palermo bambina”, il tema conduttore del prossimo Festino

“Palermo Bambina”, l’esaltazione dell’infanzia e dei bambini con la loro capacità di rappresentare nel presente la speranza del futuro, nell’anno di Palermo Capitale della Cultura. E’ questo il il tema conduttore del 394° Festino di Santa Rosalia, in programma il prossimo 14 luglio.

Gli obiettivi della manifestazione sono quelli della valorizzazione delle identità territoriali, del patrimonio immateriale e delle feste religiose, nonché la promozione dell’immagine della città a livello nazionale ed internazionale, anche in relazione alla dimensione strategica dell’Area Mediterranea. Anche la valorizzazione del patrimonio UNESCO Arabo-Normanno rientra ovviamente fra gli obiettivi previsti.

Il corteo del 394° Festino di Santa Rosalia partirà nel tardo pomeriggio del 14 luglio dal Piano del Palazzo Reale al Foro Italico e si snoderà lungo corso Vittorio Emanuele con tappe alla Cattedrale, ai Quattro canti e piazzetta Santo Spirito (Cavallo Marino), con eventi e manifestazioni a corollario che coinvolgano anche le piazze  Pretoria e Bellini, infine, al Foro Italico Umberto I con il classico spettacolo dei giochi pirotecnici.

“Nell’anno di Palermo Capitale Italiana della Cultura – affermano il Sindaco Leoluca Orlando e l’Assessore Andrea Cusumano – e per il giorno della ricorrenza più importante della città, Palermo sceglie di sentirsi bambina, capace di guardare con fiducia al futuro, capace di immaginarlo e costruirlo; Palermo si richiama all’infanzia, al suo essere vivace, multicolore, curiosa e accogliente, libera da pregiudizi, da violenza, da discriminazione. Allo stesso tempo, Palermo Bambina simboleggia la città fragile e che sta crescendo, di cui tutti dobbiamo e possiamo prenderci cura, per il cui futuro tutti abbiamo il diritto ed il dovere di impegnarci, liberandoci da ogni forma di peste”.

Condividi