Teatro. Via alle selezioni per il “Minimo Teatro Festival”

Partono le selezioni per la nona edizione del Minimo Teatro Festival (MTF), il festival nazionale di teatro che si svolge a Palermo e raccoglie opere e artisti da tutto il territorio nazionale per cinque giorni di danza, teatro, spettacoli e workshop. Sul sito del Piccolo Teatro Patafisico (www.piccoloteatropatafisico.it) è online il bando con la scheda di iscrizione per partecipare alle selezioni entro il 15 febbraio 2019. L’edizione 2019 avrà luogo a Palermo dal 27 al 31 marzo.

Il Festival, nato nel 2010 e realizzato in collaborazione con la compagnia M’arte, Diaria e il Teatro Libero di Palermo, rappresenta un’importante vetrina per gli artisti che hanno l’occasione di mostrare il proprio lavoro a una giuria di esperti e professionisti del teatro (scelti ogni anno tra personalità di spicco, critici teatrali, direttori artistici, registi e coreografi, produttori) e a un pubblico attento e curioso, con l’opportunità di sviluppare, far
conoscere e condividere il proprio lavoro in un tempo breve, minimo.
Il Festival palermitano infatti è dedicato ai corti teatrali di una durata massimo 20 minuti.
Il corto dovrà avere una propria compiutezza seppur in un tempo breve, può essere scritto da uno o più autori e diretto da uno o più registi.
La selezione è destinata ai singoli artisti e alle compagnie professionali emergenti e indipendenti che operano professionalmente nel teatro contemporaneo, nella danza e nella performing art. Il bando si rivolge a tutti i tipi di gruppi, sia associazioni, cooperative o altro, sia gruppi informali e singoli artisti.
In palio un premio in denaro di 1000 euro per contribuire alle spese di produzione e la possibilità di partecipare alla programmazione del festival “PRESENTE/FUTURO” edizione 2019 del Teatro Libero Palermo, Centro di Produzione teatrale, superando di diritto la preselezione per la partecipazione al Festival.
Il Piccolo Teatro Patafisico, attraverso il Festival, offre sostegno alle nuove produzioni sia in termini di contatti e circuitazione che in termini economici attraverso il premio che il vincitore riceve come sostegno alla produzione. Teatro Minimo ha come protagonista l’attore – il suo corpo e la sua voce – che non necessita di scenografie
imponenti, artifizi scenici o compagnie numerose e che non esclude possibili e affascinanti intersezioni con altri elementi quali la musica e le nuove tecnologie.
In un momento storico di forte crisi economica del mondo dello spettacolo tutto e del teatro in particolare il grande Teatro si fa piccolo, si fa valigia, si fa Minimo, si fa necessario.
Il MTF è parte integrante del lavoro del Piccolo Teatro Patafisico che dalla sua nascita esiste per dare spazio al teatro, ai lavori in studio, alle sperimentazioni; MTF è la nostra “soluzione immaginaria” per sostenere le produzioni indipendenti.

Condividi